E' nelle prime settimane di vita che il cucciolo impara a fare i propri bisogni nei luoghi "preferiti" dal proprietario.


Di solito i cuccioli tendono a "sporcare": dopo un pisolino, la pappa, quando gira furtivo annusando qua' e la'... E’ in questi momenti che dovete affrettarvi a spostarli nei punti prestabiliti come toilette!


Se otterrete il risultato sperato premiate il cucciolo con carezze, un biscottino o premio qualsiasi, tecnicamente si parla di Rinforzo Positivo, chiave di volta per insegnare al proprio cane le prestazioni più svariate.

Nel caso in cui troviate il cucciolo espletare i propri bisogni in luoghi "inappropriati" evitate sgrida, rimproveri o peggio ancora punizioni (Rinforzo Negativo)... Non capirebbe!


Come detto prima, le basi di ogni insegnamento, anche nelle fasi di addestramento avanzato, sono le tecniche di rinforzo positivo basate su premi e giochi... Non a caso i più esperti Allevatori sanno che il cane che ama il gioco è il miglior candidato alle prove di lavoro.


Tornando al problema toilette, esistono delle varianti legate alle proprie disponibilità edilizie (giardino, balcone...).

E’ quindi possibile "iniziare" il cucciolo ai bisogni ponendolo in un ambiente ristretto con giornali o traversine che gradualmente diminuirete di numero per lasciare tappezzate solo le aree preferite dal cucciolo (di solito ogni cane ha la sua "mattonella" preferita).


In alternativa per passare da "dentro" a " fuori" (balcone, giardino...) potete iniziare col suddetto metodo per poi trasferire giornali/traversine all'esterno insieme al cucciolo nei momenti chiave (dopo la pappa o il sonnellino ecc...).


Troppo difficile? Fidatevi del vostro cane... un poco di pazienza e sarete ricompensati!

Insegnare a fare i bisogni al proprio cane